Cosa può fare il paziente diabetico per evitare le complicanze più temute?

Il diabete è una patologia che induce a lungo termine lo sviluppo progressivo di complicanze croniche specifiche.

"Principalmente il diabete risulta il maggiore fattore di rischio per patologie cardiovascolari (infarto del miocardio e ictus) e per malformazioni fetali legate all’iperglicemia in corso di gravidanza – spiega la dott.ssa Ioana Savulescu, medico del Servizio di Endocrinologia e Diabetologia dell’Istituto di Cura Città di Pavia – Inoltre esso rappresenta: la seconda causa di insufficienza renale terminale per lo sviluppo di nefropatia; la più comune causa di cecità conseguente a retinopatia diabetica; la principale causa di amputazioni conseguenti a complicanze come la neuropatia e la vasculopatia; ulcere e alterazioni articolari".

Ma non solo. Il diabete è frequente causa di disfunzioni che determinano alterazioni delle funzioni sessuale e digestiva dell’organismo.

È pertanto è cruciale per il paziente già diabetico:

  • Diagnosticare precocemente la malattia
  • Informarsi sulla gestione e sulle misure da adottare – e metterle in pratica
  • Essere attivo nel controllo e nella terapia della malattia aiutando e facendosi aiutare dal personale medico-infermieristico dedicato
  • Mantenere uno stile di vita salutare, condivisibile con tutta la famiglia
  • Eseguire il controllo programmato e periodico delle complicanze e rivolgersi ai centri specialistici per la prescrizione dei farmaci più nuovi ed efficaci nella cura del diabete
X